Rassegna del 26 Agosto 2017

ACCANTO ALLA GUIDA IN STATO DI EBREZZA ANCHE PROBLEMI ALLA VISTA SOTTOVALUTATI E USO SPROPOSITATO DEL TELEFONO, TRA I COMPORTAMENTI "INSIDIOSI" INDIVIDUATI

Sicurezza stradale: recidivo dopo la sospensione della patente il 10% dei conducenti

Società | 26 agosto 2017

Alessia Pastore

Accanto alla guida in stato di ebrezza anche problemi alla vista sottovalutati e uso spropositato del telefono, tra i comportamenti "insidiosi" individuati

Ammonta al 10%, il numero degli autisti a cui è stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza che, dopo lo ‘stop’, torna alla guida da ubriaco. Ma i pericoli sulla strada non finiscono qui: sette persone su dieci, calcolato su un campione di circa un migliaio di persone che hanno effettuato una visita medica, ha problemi alla vista ma si mette al volante anche senza gli occhiali. Altro comportamento a rischio un uso spropositato del telefono e delle applicazioni di smartphone o iPad: secondo gli ultimi osservatori stanno aumentando drasticamente gli incidenti per tamponamento o per fuoriuscita autonoma.

Questi sono i dati raccolti dalla Fondazione Ania – riportati dall’agenzia di stampa ANSA -, che al Meeting di Cl ha allestito uno stand con medici ed esperti per effettuare visite mediche e per presentare quelle “insidie” sulla strada, troppo spesso sottovalutate dai cittadini. Non basta “sentirsi in buona salute” o dichiarare di “vederci bene anche senza occhiali”. Spesso sono quei piccoli “valori sballati” che possono inficiare su un corretto comportamento per strada. E’ il primo consiglio che i medici, durante la settimana della kermesse di Comunione e liberazione, stanno dando alle centinaia di persone che decidono di sottoporsi a un check-up gratuito per vista, udito e funzioni cardiocircolatoria.

Al termine di ogni screening viene consegnato materia informativo con quelle indicazioni per seguire un regime alimentare bilanciato, prendere coscienze dei danni causati dal fumo, o imparare a non eccedere nel consumo di alcolici ed evitare i rischi di una vita sedentaria. Nello stand della Fondazione Ania al Meeting di Rimini sono presenti anche i simulatori di guida, che consentono di eseguire in maniera virtuale esercizi come quello funzionale a evitare un ostacolo improvviso, il controllo del veicolo in caso di acquaplaning o il recupero del mezzo in caso di sbandata. Oltre a questo è possibile valutare i rischi della guida in stato psicofisico alterato: il software del simulatore, infatti, è in grado di riproporre le condizioni in cui si guida quando si è sotto l’effetto di droga o alcol.

 

http://www.cufrad.it/news-alcologia/alcol-alcolismo/stretta-sull-alcol-dr-gianni-testino-con-i-ragazzi-la-repressione-non-basta/36329

Stretta sull'alcol, dr. Gianni Testino: con i ragazzi la repressione non basta

Alcol alcolismo25-08-2017

Stretta sull'alcol, Gianni Testino: "Un segnale che serve, ma con i ragazzi la repressione non basta"

Il presidente della Società Italiana di Alcologia: "Con i giovani fondamentale il confronto a partire dalla scuola"

"REPRIMERE di sicuro non è un modo per educare chi ne avrebbe bisogno, anzi: più che controlli e divieti bisognerebbe trovare il modo di informare e coinvolgere nei sistemi di prevenzione sia chi consuma, sia chi vende alcolici. Però è anche vero che questa nuova gestione del problema rappresenta una grande occasione". Fanno già discutere, le misure previste dalla nuova ordinanza anti alcol che da questo autunno porterà le firme dei neo assessori leghisti Bordilli e Garassino, ma con il plauso di chi sul tema lavora da decenni, l'epatologo del San Martino Gianni Testino, già direttore del Centro Alcologico Regionale e da qualche mese alla guida della Società Italiana di Alcologia, in servizio per la Asl 3 guidata da Luigi Bottaro.

Ma davvero blindare la movida servirà a far calare il consumo di alcol tra i giovanissimi?

"Ci troviamo in una fase di tale emergenza che mi sento di condividere anche un'azione più incisiva. Può sembrare una linea dura, ma un segnale bisogna darlo".

Quali sono i contorni di questa emergenza?

"Il 30 per cento dei ragazzi tra i 15 e i 18 anni e il 20 per cento di quelli compresi tra i 13 e i 14 consumano alcol, nonostante il testo di legge che lo vieta. E soprattutto i nuovi modi con cui se ne abusa per cercare lo sballo, per ultimo quello del policonsumo. L'alcol oggi viene usato come base per consumare anche altre sostanze".

E per affrontarla che tipo di misure servirebbero?

"Politiche educative coordinate tra loro, per prima cosa nelle scuole E chi è interessato agli incontri su educazione e corretti stili di vita può scrivere a patrizia.balbinot@asl3.liguria. it. Apprezzo l'iniziativa nei piani dell'assessorato alla Sicurezza proprio perché per la prima volta mi auguro si potrà costruire quella rete tra Regione, Comune, Asl, ministero e Comune che negli anni scorsi è mancata".

Nelle zone della movida saranno distribuiti anche volantini informativi sui rischi dell'abuso di alcol. Serviranno?

"No. Si entra in empatia con i ragazzi solo attraverso testimonianze e incontri con chi parla la stessa lingua".

(...omissis...)

copia integrale del testo si può trovare al seguente link:

http://genova.repubblica.it/cronaca/2017/08/24/news/stretta_sull_alcol_gianni_testino_un_segnale_che_serve_ma_con_i_ragazzi_la_repressione_non_basta_-173783384/

(Articolo pubblicato dal CUFRAD sul sito www.alcolnews.it)

 

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

 

http://www.padovaoggi.it/cronaca/guida-stato-ebrezza-casale-scodosia-via-roma-denunciato-25-agosto-2017.html

Guida completamente ubriaco: nel sangue alcol otto volte oltre il consentito

Denunciato dai carabinieri un 38enne della Bassa Padovana. Sequestrato anche il veicolo

Redazione

26 agosto 2017 14:32

Venerdì sera i carabinieri della stazione di Casale di Scodosia hanno denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza alcolica M.S., 38enne della Bassa Padovana, con precedenti.

COMPLETAMENTE UBRIACO.

L'uomo, sottoposto a controllo di polizia nella via Roma, a Casale di Scodosia, a bordo della propria Fiat Punto, è stato sottoposto ad alcol test, risultando positivo per 4,00 g/l. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro ai fini della confisca.

 

http://www.larena.it/territori/citt%C3%A0/ubriaco-ai-120-in-basso-acquar-fermato-dai-vigili-1.5917689

Ubriaco ai 120 in Basso Acquar, fermato dai vigili

26.08.2017

Controlli della Municipale nella notte a Verona Sud: sanzionati 5 automobilisti, due per guida in stato di ebbrezza, tra cui un neopatentato, due per la velocità pericolosa, attraverso l'utilizzo del telelaser, un altro per la mancanza dei documenti di guida.

Quest'ultimo era in stato di alterazione da alcol e guidava a 118 km/h in via Basso Acquar, dove il limite è di 60.

La sospensione della patente andrà da un minimo di sette mesi ad un massimo di 15, avendo cumulato due sanzioni accessorie, con la segnalazione alla Procura della Repubblica e la maggiorazione della sanzione per la velocità pericolosa nelle ore notturne. 

 

http://messaggeroveneto.gelocal.it/pordenone/cronaca/2017/08/25/news/ubriaco-si-schianta-era-6-j-oltre-il-limite-1.15771629

Ubriaco si schianta con l'auto: era 6 volte oltre il limite

Fontanafredda, denunciato un 30enne di Porcia che è uscito di strada sulla Pontebbana alla guida della sua Bmw: il valore alcolemico era di 2,85 g/l  

25 agosto 2017

FONTANAFREDDA. Denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica un 30enne di Porcia. Lo scorso 20 agosto, 40 minuti dopo la mezzanotte, aveva perso il controllo della sua Bmw 325d, uscendo di strada senza che fossero coinvolti altri veicoli nella dinamica.

L'incidente si era verificato a Fontanafredda sulla statale Pontebbana.

Gli accertamenti effettuati dai carabinieri con l’etilometro hanno fatto segnare valori di alcolemia pari a 2.85 grammi per litro di sangue, ovvero quasi 6 volte il limite massimo consentito per mettersi al volante.

Patente di guida ritirata e veicolo sottoposto a sequestro amministrativo.

 

CONSEGUENZE DEL CONSUMO DI VINO, BIRRA ED ALTRI ALCOLICI

 

http://www.ilnotiziario.net/2017/08/26/baranzate-insegue-la-moglie-unascia-si-getta-dal-balcone/

Baranzate, insegue la moglie con un’ascia: lei si getta dal balcone

TOPICS:Baranzate

26 agosto 2017

L'ha dapprima picchiata con calci e pugni, poi l'ha inseguita per tutta casa con un'ascia in mano. E solo per liberarsene, la donna si è gettata dal balcone.

E' successo nella serata di venerdì a Baranzate. Entrambi connazionali, lui rientra nell'appartamento ubriaco. Pensa che la moglie abbia un'altra relazione extra-coniugale. Annebbiato dai vapori dell'alcol inizia a malmenarla. Lei urla e cerca di scappare. Lui afferra un'ascia e la insegue per tutta casa.

Sono i vicini ad allertare i Carabinieri preoccupati dalle urla. Ma al loro arrivo la donna di 57 anni si era già lanciata dal balcone per sfuggire alla follia dle marito 44enne.

Lei è stata portata al Sacco, dove non risulterebbe in pericolo di vita, pur avendo riportato contusioni e fratture a uno zigomo e a un braccio. Lui invece è stato arrestato dai Carabinieri della stazione di Bollate. 

 

http://www.ilrestodelcarlino.it/fano/cronaca/lido-ragazza-morsi-1.3354208

È in pericolo, cercano di salvarla ma lei li prende a morsi

Giovane dà in escandescenza al Lido di Fano

Fano (Pesaro e Urbino) 25 agosto 2017 - E' salita sulla balaustra del nuovo ponte del Lido gridando frasi senza senso. Ma quando ha tentato di salire ancora più in alto urlando "Mi ammazzo", tre passanti hanno tentato di fermarla per evitare il peggio. Di contro lei, una 24enne già nota alle forze dell'ordine, li ha aggrediti a morsi, calci e pugni. E' successo ieri sera intorno alle 22.15 con il lido gonfio di gente.

I primi a tentare di farla ragionare sono stati due giovani amici di passaggio. Poi si è fermata anche una coppia di 40enni con dei bambini piccoli al seguito. Preoccupati nel vedere la 24enne appesa alla balaustra del ponte, hanno cercato di convincerla a scendere. Di contro lei ha iniziato ad inveire contro i coniugi, azzannando l’uomo al polso destro. Grida di dolore, spintoni ma lei... non lo lasciava. Gli altri due uomini hanno provato così, con la forza, a farle aprire le fauci ma lei li ha colpiti con calci e pugni. E' ha quel punto che sono arrivati gli agenti del commissariato di Fano, coordinati dal dirigente Stefano Seretti, che a fatica e dopo averle prese anche loro sono riusciti ad immobilizzare la donna, che era totalmente fuori di sé.

Un capannello di gente nel frattempo si è formato per "ammirare" la scena, proprio all'ombra del faro del porto. La giovane gridava e cercava di colpire la gente, tanto che i poliziotti hanno dovuto ammanettarla per allontanarla da lì. C'erano infatti anche molti bambini che guardavano. Compresi i figli della coppia che si è fermata perché voleva aiutare quella ragazza e poi è dovuta restare lì a testimoniare e per denunciarla.

Ma lei neppure in commissariato si è calmata. Tant'è che i poliziotti hanno chiesto l’intervento dei sanitari del 118 per un Tso. Le analisi effettuata in ospedale hanno evidenziato che la donna fosse in preda ai fumi dell’alcol e dei cannabinoidi. Trasferita nel reparto di psichiatria del Santa Croce, i medici l'hanno dimessa questa mattina. A suo carico però c'è ora una denunciata a piede libero all’Autorità Giudiziaria di Pesaro per i reati di lesioni aggravate, ingiuria, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Le lesioni riportate dai due operatori della Volante sono state certificate guaribili in 5 giorni ciascuno mentre il 40enne che azzannato al polso ha avuto 10 giorni di prognosi. 

 

http://www.lettera35.it/disfunzione-erettile-flop-sotto-le-lenzuola-per-gli-under-50/

Disfunzione erettile, flop sotto le lenzuola per gli under 50

25 agosto 2017 Flavia Montanaro

La vita di coppia può essere condizionata negativamente da un problema tipico degli uomini: la disfunzione erettile. Circa l’8% degli under 50 deve fare i conti con l’impotenza, e tra le cause c’è spesso lo stress. La ricerca scientifica ha deciso di muoversi negli ultimi dieci anni per aiutare chi vuole migliorare il benessere sessuale, non solo la pillola blu, ma anche rimedi naturali.

Le cause della disfunzione erettile

Gli episodi di impotenza nella maggior parte dei casi sono transitori, perché legati a stress, testosterone basso e malattie intercorrenti. Questo accade agli uomini di 40-50 anni, mentre la disfunzione erettile a 20-30 anni è collegata all’ansia da prestazione, anche alcol e fumo possono interferire. Sul Journal of Sexual Medication è stato pubblicato uno studio che indica anche i livelli di colesterolo troppo alti tra i fattori che causano l’impotenza, riducendoli infatti la funzione erettile migliora del 24,3%.

Da 4° Congresso Nazionale dell’Associazione Andrologi Italiani “La Coppia e il Benessere dell’uomo” è emerso inoltre che le cattive abitudini, dopo i 50 anni aumentano il rischio di cancro alla prostata. Gli esperti hanno condotto un’indagine accurata che ha coinvolto uomini di età compresa tra 14 e 68 anni a cui è stato sottoposto un questionario. I numeri delle patologie maschili nei più giovani come varicocele, cisti, tumori e fimosi hanno un’incidenza sempre maggiore ma questo non deve sorprendere, e per fortuna oggi si possono curare. Il vero problema però è il sovrappeso che causa infiammazioni all’organo genitale e alla prostata.

Rimedi efficaci contro la disfunzione erettile

Pochi uomini hanno il coraggio di andare dal medico quando scoprono di avere questo tipo di problemi e spesso tendono a minimizzare. Per migliorare la vita sessuale ci sono alcuni rimedi naturali come il succo di melograno. Secondo una ricerca che ha coinvolto 53 pazienti affetti da disfunzione erettile, il succo puro è molto efficace. Il dottor Padma-Nathan, professore di Urologia Clinica del Keck School of Medicine ha utilizzato il sistema International Index of Erectile Function (IIEF) e 25 persone hanno riscontrato miglioramenti significativi in poco tempo.

Un altro rimedio è la maca peruviana, assumendone da 1,5 a 3 grammi al giorno per 4 mesi si può aumentare la produzione di sperma e la mobilità spermatica. La polvere di maca inoltre agisce dopo circa 15 giorni, un vero aiuto contro l’impotenza. Sempre la natura aiuta gli uomini che soffrono di impotenza con i suoi frutti e in particolare con uva e mirtilli, ricchi di antiossidanti. Uno studio pubblicato ha accertato che riducono del 21% il rischio di disfunzione erettile.

 

L’IMPEGNO DELLE FORZE DELL’ORDINE

 

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2017/08/26/ASZd1O5I-caricamento_ordinanza_multa.shtml

Caricamento, prima multa per l’ordinanza anti-alcol

Newsletter Il Secolo XIX

26 agosto 2017

Genova - Nel pomeriggio di ieri, venerdì 25 agosto, gli agenti della polizia Municipale, durante il pattugliamento congiunto insieme con i carabinieri della Maddalena, hanno fatto la prima multa legata all’ordinanza del sindaco che vieta la vendita all’esterno dei locali di alcolici dalle 19.30 alle 6 nella zona di Caricamento sino al prossimo 10 settembre.

| Video: urla e pugni contro la polizia, fermato a San Giorgio |

La multa è stata fatta sia al titolare del bar (in via di Sottoripa) sia al cliente: «L’input dell’amministrazione comunale è “tolleranza zero” - ha spiegato questa mattina Stefano Garassino, assessore alla Sicurezza - Crediamo che i servizi di questo tipo, che siano coi carabinieri o con la polizia, permettano di effettuare, grazie alle diverse competenze e specializzazioni, i migliori controlli possibili: le forze dell’ordine hanno la possibilità di verificare subito tramite le loro banche dati i nominativi delle persone oggetto del controllo; la Municipale ha una profonda conoscenza del territorio e un’adeguata conoscenza dei regolamenti comunali e delle normative annonarie».

Sempre Garassino ha ricordato che «il pattugliamento di ieri, nel centro storico e al Porto Antico, ha permesso di individuare e fermare, in via di Sottoripa, il rapinatore di un negozio di via Lomellini e anche di effettuare una serie di controlli sulle persone che stavano bevendo in via della Maddalena: sono state 4 quelle identificate, di cui 3 richiedenti asilo».

Infine, l’assessore ha ringraziato in particolare gli agenti della Municipale, «che affrontano anche situazioni difficili», annunciando l’arrivo di giubbotti e guanti “anti-taglio”: «Abbiamo provveduto a trasferire al comando 3mila euro con cui acquistare i primi 10 giubbotti, che saranno consegnati il 29 settembre prossimo».

 

http://www.noixvoi24.it/it-it/notizie/59a11dc2d19970ec1400aff1/controlli-dei-carabinieri-sulla-riviera-diverse-multe-per-infrazioni-e-guida-in-stato-di-ebbrezza

Controlli dei Carabinieri sulla riviera, diverse multe per infrazioni e guida in stato di ebbrezza

Carabinieri in borghese saranno al mattino fra le bancarelle dei mercatini e di sera nel centro storico e sulla riviera

26/08/17

Controlli per prevenire e contrastare reati di ogni genere sono stati predisposti dai carabinieri sulla riviera. I militari la notte fra giovedi e venerdi hanno controllato e identificato centinaia di automobilisti a San Salvo marina. 

Un giovane sorpreso alla guida in stato di ebbrezza è stato accompagnato in caserma. Per lui potrebbe scattare una denuncia, il ritiro della patente di guida e il sequestro del veicolo. Diverse le multe per varie infrazioni. Un servizio di controllo straordinario è stato fatto ieri sera in occasione della manifestazione "Progetto Sud" che ha richiamato a San Salvo moltissimi giovani.

I militari hanno effettuato posti di blocco anche sulla Statale 16 e nei punti più a rischio della costa. I servizi saranno replicati durante il week end. Carabinieri in borghese saranno al mattino fra le bancarelle dei mercatini e di sera nel centro storico e sulla riviera.

 

SAREBBE BELLO CAPIRE IL PERCHE’

 

http://www.cufrad.it/news-alcologia/alcol-alcolismo/gli-svizzeri-bevono-sempre-meno-alcolraggiunto-il-valore-pi-basso-di-consumo-pro-capite-degli-ultimi-70-anni/36326

Gli svizzeri bevono sempre meno alcol: raggiunto il valore più basso di consumo pro capite degli ultimi 70 anni

25-08-2017

Gli svizzeri bevono sempre meno alcol

Raggiunto il valore più basso di consumo pro capite degli ultimi 70 anni. La birra rimane la bevanda preferita

Nel 2016 la tendenza a un minor consumo di alcol, rilevata a lungo termine, è proseguita. Il consumo di alcol puro pro capite, pari a 7,9 litri (2015: 8,1 l), è il più basso dalla Seconda guerra mondiale. Questa quantità è costituita da 3,7 litri di vino (2015: 3,9 l), 2,6 litri di birra (2015: 2,7 l), 1,5 litri di bevande spiritose (2015: 1,5 l) e 0,1 litri di sidro (2015: 0,1 l).

Per quanto riguarda il consumo medio effettivo di bevande alcoliche, la birra resta la bevanda più consumata (2016: 54,9 l, 2015: 55,8 l), seguita dal vino (2016: 33,8 l, 2015: 35,3 l) e dalle bevande spiritose (2016: 3,6 l, 2015: 3,7 l).

Bevande spiritose: dominano le importazioni

Nel 2016 il consumo complessivo di bevande spiritose ha raggiunto i 122'890 ettolitri di alcol puro (2015: 122'828 hl). Con 12'106 ettolitri, la produzione svizzera di bevande spiritose ha subito un forte calo rispetto alla campagna di distillazione precedente (- 26 %). Al contrario, le importazioni sono aumentate del 4 per cento, ammontando a circa 86'000 ettolitri di alcol puro. La tendenza delle bevande spiritose resta invariata: le importazioni continuano a dominare sul mercato svizzero, con una quota pari all’80 per cento.

(...omissis...)

copia integrale del testo si può trovare al seguente link:

https://www.ticinonews.ch/svizzera/403206/gli-svizzeri-bevono-sempre-meno-alcol

(Articolo pubblicato dal CUFRAD sul sito www.alcolnews.it)

7All'interno della Rassegna Stampa vengono pubblicati gli articoli di altre testate giornalistiche complete di eventuali nomi propri di persone coinvolte nei fatti.,pertanto chiunque voglia cancellare il proprio nome da un articolo pubblicato potrà farlo semplicemente mandando una mail a info@acatversilia.org indicando il proprio nome e l'indirizzo dell'articolo in questione