Rassegna del 9 Luglio 2017

OMICIDIO STRADALE SOTTO L’EFFETTO DI BEVANDE ALCOLICHE 

http://www.ansa.it/marche/notizie/2017/07/09/guida-sotto-effetto-alcol-e-uccide-donna_871f379e-7802-40e1-8192-836dd872b032.htmlGUIDA SOTTO EFFETTO ALCOL E UCCIDE DONNA Automobilista investe furgone con coppia di anziani Redazione ANSA SALTARA (PESARO URBINO) 09 luglio 2017 E' stato arrestato con l'accusa di omicidio stradale l'automobilista 30enne di Senigallia che ieri sera verso le 22, alla guida di una Lancia Delta, non si è fermato allo stop lungo una strada di Calcinelli di Saltara (Pesaro Urbino) e ha investito un furgoncino con a bordo una coppia di pensionati, uccidendo la donna, Adriana Casciero, 74 anni, di Calcinelli, deceduta sul colpo. Il marito dell'anziana, Remo Fraticelli, è rimasto ferito gravemente; lievi ferite anche per la ragazza che viaggiava accanto all'automobilista. Il 30enne è risultato positivo all'alcoltest condotto dai carabinieri. 

VENDITA DI BEVANDE ALCOLICHE A MINORENNI 

http://www.trc.tv/news/cronaca/2017/07/09/alcol-ragazzini-sanzionato-minimarket/ ALCOL A RAGAZZINI, SANZIONATO MINIMARKET 9 luglio 2017 di Redazione TRC in: CRONACA I tre minorenni non hanno impiegato molto a spiegare agli agenti che avevano comprato gli alcolici poco prima in un minimarket Tre ragazzini di 14, 15 e 17 anni sono stati sorpresi ieri sera sul lungomare Vespucci, dalla polizia di Stato e municipale di Rimini, a bere birra direttamente dalla bottiglia. I tre minorenni non hanno impiegato molto a spiegare agli agenti che avevano comprato gli alcolici poco prima in un minimarket stagionale non molto distante. E così il titolare è stato sanzionato mentre i tre ragazzini sono stati affidati ai genitori con una ramanzina. Il servizio di ieri sera, per la seconda giornata della “Notte Rosa”, è stato predisposto appositamente per la tutela dei minori, l’eventuale vendita di alcolici ai ragazzini quindi, e il rispetto dell’ordinanza che vieta la vendita di bottiglie di vetro dopo le 22. Il market è stato sanzionato con una multa di 1.432 euro. I controlli sono continuati in un minimarket di viale Regina Elena, dove gli agenti hanno constatato la violazione penale dell’omessa revisione dei mezzi di estinzione e violazioni amministrative della vendita di alcolici dopo le ore 24, con una multa che arriva ai settemila euro. 

ORDINANZE COMUNALI 

https://www.lanuovariviera.it/category/cronaca/ordinanza-anti-alcol-cinque-multe-nella-notte-i-locali-si-stanno-adeguando/ ORDINANZA ANTI-ALCOL, CINQUE MULTE NELLA NOTTE. “I LOCALI SI STANNO ADEGUANDO” Di Redazione - 9 luglio 2017 10:56 SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono cinque le sanzioni elevate dai Vigili urbani nella notte tra sabato e domenica relativamente all’ordinanza anti-alcol emessa dal comune. Due locali sono stati multati per aver servito da bere oltre l’orario stabilito. Un altro bar invece è stato sanzionato per non aver pulito l’area esterna di sua competenza. Le ultime due multe sono invece state fatte a due persone sorprese a consumare alcolici in strada e in contenitori di vetro. Continuano dunque i controlli a tappeto voluti dal primo cittadino che questa notte hanno visto gli agenti della Polizia locale impegnati fino alle 4 del mattino. Tutto è andato liscio nella festa della birra “Hoppy Days” che si è svolta all’ex-galoppatoio. Una stessa piccola delegazione dell’amministrazione comunale, capeggiata dal sindaco Piunti, ha visitato l’area nella serata di ieri. Tutto si è svolto regolarmente con famiglie tra i tavoli e nessun episodio negativo. Il primo cittadino sottolinea il fatto che i locali, dopo il confronto avvenuto in settimana con l’amministrazione, si stiano adeguando alle nuove regole imposte dal palazzo di viale De Gasperi.  “Alcuni bar hanno già delimitato i propri spazi esterni di competenza – spiega il sindaco – E credo che questi risultati e il basso numero di trasgressioni all’ordinanza riscontrate siano il segnale che la linea del comune, unita al dialogo e alla collaborazione con tutte le parti in causa, stia dando i suoi frutti. Non ci adagiamo sugli allori ma continueremo a vigilare per tutto il resto dell’estate”. 

ECCO COME AGGIRANO I DIVIETI… 

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_luglio_09/alcol-notte-ragazzi-movida-ecco-come-aggiriamo-divieto-d35488f4-6476-11e7-9438-1307a151df49.shtml ALCOL, NOTTE TRA I RAGAZZI DELLA MOVIDA «ECCO COME AGGIRIAMO IL DIVIETO» 9 luglio 2017 | 09:22 Viaggio tra locali e controlli. L’ordine del Comune? «Tutti a bere sotto casa Raggi» di Manuela Pelati «Quanto rompono». Sono irritati giovani che di notte ciondolano con la bottiglia in mano e la mente confusa negli stretti vicoli di Trastevere o San Lorenzo. D’ora in poi devono (dovrebbero) darsi un freno. L’ordinanza anti-alcol scattata l’altro ieri per proseguire fino al 31 ottobre impone divieti e multe che disturbano gli usi smodati nelle vie dove il caldo è più soffocante e i locali sono ammassati. La decisione per contrastare la crescita allarmante dell’eccesso di alcol, che ha un picco proprio tra i minorenni con il bing drinking - le bevute compulsive di alcol di diverso tipo tutto d’un fiato e troppo rapidamente -, è voluta dalla sindaca Virginia Raggi, come consuetudine capitolina da qualche anno durante la stagione calda. Vietato quindi il vetro fuori dai locali dalle 22 e i bicchieri di plastica a partire dalle 24 con multe per gli esercenti di 280 euro e per i bevitori di 150 euro. Inoltre alle due di notte (e fino alle 7) niente più alcol: i locali, bar, bistrot, mini market e supermercati sono interdetti alla vendita sia all’interno che per asporto. «Non serve a nulla» dicono i ragazzi dal volto pulito in piazza San Calisto. «Noi veniamo qui solo quando non c’è l’alternativa di concerti e mostre dove trovare altre emozioni, perché non organizzano eventi culturali gratuiti?». Ma nel quartiere dei drink in piedi sul selciato, seduti sui muretti o tra le fontane lontane dai bar, i fuori-di-testa hanno il sopravvento. «Bevo e son felice» urlano a tratti dal branco in piazza san Calisto per riconoscersi nel giusto. Grappoli di teste su di giri, magliette sudate che aumentano con il calare della notte e dello sballo. E quando la penombra si impone, le sagome di balordi e avventori si impastano con bottiglie e bicchieri abbandonati. Sulle strade di Trastevere dove la bottiglia 33 cl va per la maggiore, il venditore abusivo infatti spunta con il frigo bar portatile a tutte le ore. Ma l’altro ieri c’è stato un freno. Al primo giorno di ordinanza della sindaca sono scattati i controlli delle decine di pattuglie dei vigili sguinzagliate con le luci blu accese in tutti i 14 municipi della capitale. Escluso però quello di residenza della Raggi, l’unico non è colpito dai divieti. « Spaccarsi abbestia sotto casa del sindaco » l’ironia web subito scattata. E l’appuntamento per la festa del sabato sera lanciato su Facebook ha avuto l’adesione di 4mila persone. «Si tratta di una manifestazione allegra e goliardica» ha precisato l’organizzatore nel lanciarlo con la raccomandazione di «requisire gli astemi che devono portarci tutti a casa». Intanto i vigili nei primi giorni puntano al controllo dei cartelli scritti in quattro lingue oltre all’italiano: il 65% dei commercianti però ha già ricevuto la multa da cento euro. « Me so’ dimenticato de stampallo » è stata la giustificazione di alcuni che hanno ricevuto il verbale. Vero o falso che sia, a molti esercenti i divieti non piacciono. «Il guadagno è minore» rispondono in Campo de’ Fiori. «Qui si lavora bene anche oltre le tre di notte nel fine settimana». E un commento a mezza bocca rivela: «Tanto ‘sti controlli durano una settimana». Ma i vigili assicurano che le ispezioni proseguiranno tutta l’estate mostrando come alle due di notte la multa infuocata ha i numeri del diavolo: 6.666,67 euro per consumo interno al locale o per l’asporto. Niente paura però: sul lungotevere Tor di Nona o in piazza Venezia: qui nel cuore della notte un birra ghiacciata si trova sempre. 

…E I LETTORI DENUNCIANO… 

http://www.salernotoday.it/cronaca/vendita-alcol-minori-largo-campo-salerno-segnalazione-9-luglio-2017.html "UN LOCALE DEL CENTRO STORICO VENDE ALCOL AI MINORI": LA DENUNCIA DI UNA LETTRICE Nonostante le ordinanze del sindaco Enzo Napoli ci sarebbero ancora gestori di locali che continuerebbero a vendere bevande alcoliche a ragazzi/e minorenni. Chiesti maggiori controlli Redazione 09 luglio 2017 15:40    Nel centro storico di Salerno, nonostante le ordinanze del sindaco Enzo Napoli, continuano a vedere bibite alcoliche a ragazzi/e minorenni. A segnalare un “caso sospetto” è una nostra lettrice, che ci informa del fatto che in un locale situato nei pressi di Largo Campo continuano ad essere vendute a giovanissimi bevande alcoliche fino a tarda notte. Ne susseguono, come spesso capita, schiamazzi notturni che infastidiscono e non poco i residenti. Di qui l’invito della nostra lettrice al Corpo di Polizia Municipale affinchè intensifichi i controlli notturni soprattutto nei bar e locali del centro storico del capoluogo. 

…E GLI ESERCENTI FANNO RICORSI… 

http://www.ansa.it/lazio/notizie/2017/07/09/confesercenti-ricorso-contro-antialcol_56cc81a7-c2e3-4660-afbc-b652e3cb3809.htmlCONFESERCENTI, DOMANI RICORSO AL TAR CONTRO ORDINANZA ANTI-ALCOL "Favorisce concorrenza sleale e non è neanche applicata" Redazione ANSA ROMA 09 luglio 2017  (ANSA) - ROMA, 9 LUG - "Abbiamo già contattato i nostri avvocati che stanno predisponendo il ricorso al Tar contro l'ordinanza anti-alcol della sindaca Virginia Raggi. Sarà presentata tra domani e martedì". A ribadirlo è Claudio Pica, presidente dell'Associazione esercenti, pubblici esercizi di Roma (Aeper) della Confesercenti. "I motivi su cui poggia la nostra azione - spiega - è che non vi era alcun carattere di urgenza per movida violenta negli ultimi mesi a Roma. Inoltre questa ordinanza determina una concorrenza sleale tra gli stessi operatori. Accade, infatti, che in alcuni municipi la vendita sia vietata in una determinata via e permessa in zone subito limitrofe. Questo determina la cosiddetta transumanza alcolica, che è quella più pericolosa. Noi saremmo stati d'accordo, semmai, cambiando alcuni contenuti, ad una ordinanza estesa su tutto il territorio cittadino. Dai primi giorni di applicazione - conclude Pica - ci sembra evidente come l'ordinanza di Raggi di fatto non venga applicata". "Roma è di tutti e dobbiamo rispettarla. Divertimento e tempo libero nel corso dell'estate devono essere abbinati a sicurezza e rispetto del decoro urbano e della quiete pubblica. Va in questa direzione l'ordinanza che ho firmato nei giorni scorsi, valida fino al 31 ottobre, che limita la vendita e il consumo di bevande alcoliche nelle ore serali. L'obiettivo è prevenire episodi di inciviltà e di violenza legati ad un eccessivo consumo di alcol", ricorda la sindaca di Roma Virginia Raggi sul sito del Comune. "In particolare non sarà possibile bere alcolici per strada, in contenitori di vetro, dalle ore 22. Dalle 24 vietato bere alcolici all'aperto o somministrarne per l'asporto. Dalle ore 2 gli esercenti non potranno più vendere o somministrare bevande alcoliche in qualsiasi modalità. Multe di 150 euro per i consumatori e di 280 euro per i commercianti, che avranno anche l'obbligo di esporre un cartello tradotto in quattro lingue con le misure dell'ordinanza scaricabile direttamente da internet", conclude. 

CONSEGUENZE DEL CONSUMO DI VINO, BIRRA ED ALTRI ALCOLICI 

http://www.repubblica.it/spettacoli/people/2017/07/09/news/shia_labeouf-170372069/ SHIA LABEOUF ANCORA IN MANETTE, È ACCUSATO DI 'COMPORTAMENTO MOLESTO ED EBBREZZA" Pubblicato il 09 luglio 2017 La polizia di Savannah, in Georgia, ha arrestato l'attore con l'accusa di "ostruzione, comportamento molesto e stato di ebbrezza in luogo pubblico". LaBeouf, che non è nuovo a questo tipo di incontri ravvicinati con le forse dell'ordine, ha già pagato la cauzione ed è uscito dal carcere "È diventato riottoso, ha cominciato a utilizzare un linguaggio volgare e parole blasfeme davanti alle donne e ai bambini presenti. Gli è stato intimato di andarsene ma si è rifiutato e la sua aggressività verso l'agente che lo aveva fermato è aumentata. Quando il poliziotto ha cercato di arrestarlo, LaBeouf è fuggito verso un hotel adiacente. È successivamente stato arrestato all'interno della struttura dove il suo comportamento molesto è continuato": così recita la nota della polizia di Savannah, in Georgia, che, intorno alle quattro del mattino di sabato 8 luglio, ha messo agli arresti Shia LaBeouf con l'accusa - parole dell’ufficio dello Sceriffo della Contea di Chatham - "di ostruzione, comportamento molesto e stato di ebbrezza in luogo pubblico". La rabbia dell'attore, che si trovava in città per le riprese di The Peanut Butter Falcon, il film dei registi Tyler Nilson e Mike Schwartz in cui recita accanto a Dakota Johnson e Bruce Dern, è esplosa quando un passante si è rifiutato di dargli la sigaretta richiesta. Non è però la prima volta che LaBeouf ha problemi di questo tipo con la legge (e con le sigarette): già nell'ottobre del 2015 era stato arrestato dalla polizia di Austin, in Texas, per "condotta molesta" mentre l'anno prima era stato arrestato all'interno del mitico locale Studio 54 di New York dopo aver acceso una sigaretta in sala e insultato i vicini. Nel 2008, i problemi di alcol e droga, gli portarono altre grane: fu fermato per guida in stato d’ebbrezza. L'attore, celebre per i film Transformers e Nymphomaniac, è già uscito dal carcere, dopo aver pagato la cauzione di 7.000 dollari. 

http://www.laprovinciadicomo.it/stories/Cronaca/como-tra-alcol-e-botte-la-movida-si-scalda-interventi-e-controlli-delle-forze-d_1242614_11/COMO, TRA ALCOL E BOTTE LA MOVIDA SI SCALDA INTERVENTI E CONTROLLI DELLE FORZE DELL’ORDINE Domenica 09 luglio 2017 Posti di controllo di polizia locale e Finanza a Sant’Agostino: denunce per droga e patenti ritirate - Ponte Chiasso, le volanti fronteggiano 250 scalmanati Controlli a tappeto in diverse zone della città, nell’ambito di una operazione condotta da personale della polizia locale coadiuvato da unità cinofile antidroga della Guardia di finanza, gruppo di Ponte Chiasso. Secondo quanto riportato in un comunicato stampa diffuso ieri dal Comune, l’operazione «è stata pianificata con l’obiettivo di garantire un presidio sulle strade dove è consistente il flusso di veicoli diretti verso le zone della “movida”». Sono stati identificati e denunciati diversi giovani consumatori di sostanze stupefacenti . Decine gli automobilisti sottoposti al test dell’etilometro. L’episodio più brutto è avvenuto attorno alle 23 a Ponte Chiasso, in via Pompeo Marchesi dove un paio di equipaggi delle volanti della polizia di Stato, coadiuvate poi anche da una pattuglia del Radiomobile dei carabinieri e da un’ulteriore pattuglia della polizia locale, si sono ritrovate a dover fronteggiare una massa di circa 250 persone, tra i venti e i quarant’anni, in un clima estremamente alcolico e di grande agitazione. 

IL LAVORO DELLE FORZE DELL’ORDINE 

https://www.gazzettadellaspezia.it/cronaca/item/73816-la-spezia-fine-settimana-di-controlli-da-parte-dei-carabinieri LA SPEZIA, FINE SETTIMANA DI CONTROLLI DA PARTE DEI CARABINIERI Tra gli interventi, un furto al supermercato e una rissa in centro. Autore Redazione Gazzetta della Spezia Domenica, 09 Luglio 2017 15:29 Venerdì sera intorno alle 22:00 i carabinieri della Spezia nel corso di un mirato servizio antidroga hanno deferito per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e assuntori di sostanze stupefacenti due ragazzi originari del Gambia. I due, D.E. del 1992 residente a Santo Stefano Magra e C.M. del 1996 residente alla Spezia, sono stati sorpresi nel sedere 2 grammi di marijuana ricevendo €10 come pagamento, ad una persona segnalata successivamente alla Prefettura in qualità di assuntore. Sempre nella serata di venerdì, intorno alle 20:30, i militari sono intervenuti nel centro storico su richiesta fatta al 112 da un testimone, che segnala una lite in corso tra due persone ubriache nei pressi di un bar. Le due persone sono state quindi sottoposte ad un controllo di polizia: si tratta di due rumeni, uno del1984 e uno del 1987, che a causa dello stato di alterazione causata dall'abuso di alcol avevano avuto una breve colluttazione; ai due è stata contestata la sanzione amministrativa per l'importo di €102. È stato denunciato per inosservanza ai provvedimenti dell'Autorità K.G. albanese del 1983 domiciliato alla Spezia e pluripregiudicato. Il provvedimento è scattato venerdì sera perché l'uomo ha ripetutamente violato l'obbligo della presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria. Infine, i carabinieri della Spezia, sono intervenuti ieri sera, intorno alle 20:00, su richiesta del personale per la sicurezza del supermercato Esselunga. L.A., marocchino del 1976, è stato sorpreso dal personale addetto alla vigilanza in possesso di alcuni articoli non pagati per un valore complessivo di €50 i carabinieri intervenuti lo hanno denunciato per furto aggravato. 

http://www.foggiatoday.it/cronaca/controlli-polizia-stradale-gargano.html GARGANO, CONTROLLI A TAPPETO DELLA POLIZIA STRADALE A MANFREDONIA, VIESTE E MATTINATA Controlli a tappeto della polizia stradale sulle strade garganiche: pioggia di contravvenzioni Agenti all’opera nelle ultime due settimane nei territori di Manfredonia, Mattinata e Vieste, per ridurre il fenomeno degli incidenti. Quasi 200 le multe e oltre 250 punti della patente ritirati. Polizia all’opera anche per reprimere il fenomeno legato alle gare clandestine Redazione 08 luglio 2017 17:13    Personale della Polizia Stradale della Sezione di Foggia e della Sottosezione di Vieste nelle ultime due settimane hanno effettuato, sul Gargano ( in agro di Manfredonia, Mattinata e Vieste) una serie di servizi denominati di “alto impatto” aventi lo scopo di limitare il fenomeno infortunistico e di garantire le migliori condizioni di sicurezza e fluidità della circolazione in considerazione dell’incremento del traffico verso le località balneari e quelle caratterizzate dal turismo religioso (Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo, e Borgo Incoronata). I controlli sono serviti anche a prevenire e, in alcuni casi, a reprimere il fenomeno legato alle gare clandestine di motoveicoli e degli atteggiamenti scorretti di guida, sulle tratta costiera Manfredonia – Vieste, costituenti un grave pericolo per la intensa circolazione veicolare che caratterizza tali arterie nei fine settimana della stagione estiva. Gli agenti della Stradale hanno inoltre effettuato controlli per la verifica delle condizioni psico-fisiche di quanti sono alla guida, mediante l’impiego di precursori per lo “screening” veloce dei conducenti atti ar verificare la eventuale positività derivante dall’assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti e, con l’utilizzo di etilometri, per l’accertamento della guida in stato di ebbrezza alcolica. In particolare, nei giorni 24 e 25 giugno, sulla Strada Statale 89 e sulla Provinciale 53, in agro di Mattinata, i controlli hanno hanno riguardato 145 persone e 135 veicoli, in prevalenza motociclette. Ben 63 le contestazioni elevate, per violazioni delle norme del Codice della Strada (sorpassi pericolosi, irregolarità tecniche e di revisione, mancanza di idonei dispositivi di equipaggiamento, targhe illeggibili, errato utilizzo di autorizzazioni per Patenti; una patente è stata ritirata per sorpasso pericoloso in curva, un’auto è stata sequestrata perché sprovvista di assicurazione, e 50 punti totali sono stati decurtati. Nei giorni 29 e 30 giugno e 1° luglio, a Vieste, gli agenti hanno effettuato controlli su 205 persone e 175 i veicoli. Due persone sono state denunciate rispettivamente per reato a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza, e per guida con patente revocata. Inoltre sono state ritirate 2 patenti per guida in stato di ebbrezza, elevate 75 contravvenzioni, ritirate 4 carte di circolazione, sequestrati 2 motocicli e 3 autovetture per mancanza di copertura assicurativa, sottoposti a fermo amministrativo 2 veicoli per violazioni del codice della strada, per un totale di 100 punti complessivi di patente decurtati. Infine, nei giorni 4 e 5 luglio a Manfredonia 105 persone e altrettanti veicoli sono stati oggetto di controlli. Gli agenti hanno elevato 55 contravvenzioni per comportamento scorretto alla guida (9 dei quali per uso del cellulare alla guida), sequestrato un’auto perché srpovvista di copertura assicurativa, sottoposto a fermo amministrativo 3 motocicli, elevato un verbale amministrativo normativa ambientale da oltre 3mila euro, e denunciato con ritiro di patente, un uomo per guida in stato di ebbrezza. In totale sono stati decurtati 110 punti alle patenti dei contravventori. Infine nella giornata di giovedì è stato denunciato un 23enne di Vieste per inosservanza del regime di libertà vigilata. 

GUIDA IN STATO DI EBBREZZA 

http://roma.repubblica.it/cronaca/2017/07/09/news/roma_si_cappotta_tre_volte_e_danneggia_auto_parcheggiate_positivo_a_alcol_e_droga-170366597/ ROMA, SI CAPPOTTA TRE VOLTE E DANNEGGIA AUTO PARCHEGGIATE: POSITIVO A ALCOL E DROGA Una folle corsa su via Aurelia finita contro un guardrail. Il giovane è stato denunciato di FLAMINIA SAVELLI 09 luglio 2017 Roma, si cappotta tre volte e danneggia auto parcheggiate: positivo a alcol e droga La folle corsa è finita contro il guardrail di via Anastasio II all'Aurelio dopo essersi cappottato per tre volte. Ma prima, il giovane che era a bordo della sua auto ubriaco e drogato, ha seminato il panico sulla via Aurelia urtando le macchine parcheggiate. Per poi spingere a tavoletta il pedale dell'acceleratore. Gli agenti della polizia Locale del gruppo Prati, allertati  dai residenti e da alcuni testimoni, si sono messi sulle sue tracce. Dopo averlo intercettato hanno tentato di farlo accostare ma era ormai troppo tardi: il giovane, poco dopo aver imboccato via Anastasio II, non ha seguito la direttrice della curva e ha colpito il guardrail. A causa dell'urto, l'auto si è cappottata tre volte prima di finire la corsa sulla fiancata. I vigili urbani hanno soccorso il giovane, risultato positivo ad alcol e droga, è stato denunciato. 

http://www.latinaoggi.eu/news/cronaca/53790/denunce-e-segnalazioni-per-guida-sotto-effetto-di-alcol-e-droghe_-i-controlli-dei-carabinieriDENUNCE E SEGNALAZIONI PER GUIDA SOTTO EFFETTO DI ALCOL E DROGHE, I CONTROLLI DEI CARABINIERI La Redazione Sabaudia - Le verifiche si intensificano nelle zone di mare dove aumenta notevolmente il flusso turistico Notte di controlli a Sabaudia. I Carabinieri della Compagnia di Latina, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti nonchè teso a garantire la sicurezza della viabilità e circolazione stradale dovuta al flusso turistico e conseguente aumento del traffico veicolare nelle località balnerari hanno denunciato: un 44enne ed un 24enne, risultati positivi con un tasso alcolemico superiore a quello consentito per la guida; per il reato di guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti: un 40enne, residente a Latina; veniva inoltre segnalato all'autorità amministrativa per guida in stato di ebbrezza alcolica: un 29enne, residente a Roma, risultato positivo con un tasso alcoolemico superioree a quello consentito. Nel medesimo contesto venivano complessivamente: fermate e identificate n. 45 persone; controllati n. 36 mezzi; elevate n.4 contravvenzioni al c.d.s.; ritirate n. 4 patente di guida; sottoposte a sequestro n.2 autovetture. 

http://www.estense.com/?p=627086 PATENTE RITIRATA A DUE CONDUCENTI SOTTO EFFETTO DELL’ALCOL dom 9 Lug 2017    Di Redazione Denunciati un 60enne e un 19enne nel corso dei controlli alla circolazione Comacchio. I Carabinieri della Compagnia di Comacchio, nel corso di specifici servizi di controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libertà due uomini per guida sotto l’influenza di alcool. La prima denuncia è scattata alle ore 00:30 circa, a Porto Garibaldi, e ha riguardato un comacchiese di 60 anni, pregiudicato. Il secondo denunciato è, invece, un 19enne veronese, incensurato, fermato al Lido degli Estensi alle ore 6:30 circa. Entrambi sono stati controllati alla guida delle rispettive autovetture in evidente stato ebbrezza alcolica, accertata mediante test etilometrico. La patente è stata ritirata ad entrambi. 

http://www.foggiatoday.it/cronaca/incidente-stradale/statale-16-san-severo-auto-carabinieri.html SAN SEVERO, UBRIACO AL VOLANTE TRAVOLGE GAZZELLA DEI CARABINIERI Ubriaco al volante travolge auto dei Carabinieri durante un posto di blocco: denunciato a piede libero E' accaduto lo scorso venerdì sulla S.S. 16: i due militari stavano effettuando dei controlli quando la gazzella è stata travolta da un'auto in corsa. Uno dei due militari è finito in prognosi riservata Redazione 09 luglio 2017 09:23    Momenti di alta tensione sulla SS16 nei pressi di San Severo. I fatti risalgono allo scorso venerdì, intorno alle 22.30: una pattuglia dei carabinieri del Cio, durante un posto di blocco, stava effettuando dei controlli a un'auto, quando a un certo punto, è sopraggiunta a velocità sostenuta un'auto guidata da un cittadino rumeno. L'uomo ha perso il controllo del mezzo schiantandosi proprio contro la gazzella, ferendo i due carabinieri. Uno dei due militari è stato già dimesso con 15 giorni di prognosi, più serie le condizioni del collega, ricoverato in prognosi riservata. Dalle analisi tossicologiche, si è accertato che l'uomo guidasse sotto l'effetto di alcol. Il magistrato di turno lo ha denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza 

All'interno della Rassegna Stampa vengono pubblicati gli articoli di altre testate giornalistiche complete di eventuali nomi propri di persone coinvolte nei fatti.,pertanto chiunque voglia cancellare il proprio nome da un articolo pubblicato potrà farlo semplicemente mandando una mail a info@acatversilia.org indicando il proprio nome e l'indirizzo dell'articolo in questione